Le scaffalature installate nei siti produttivi sono da ritenersi a tutti gli effetti delle attrezzature di lavoro che sono soggette a controllo periodico come definito dal D.lgs 81/08.
Il Datore i lavoro è tenito a rispettare gli obblighi di legge come definito dal legislatore, in particolar modo deve garantire che l’installazione e l’utilizzo avvengano secondo quanto definito dal costruttore dell’attrezzatura, venga effetuato un collaudo prima della messa in servizio e venga garantita una manutenzione periodica programmata per il mantenimento dell’efficienza e della sicurezza dell’attrezzatura.

La norma UNI EN 15635 specifica i controlli necessari per accertare il buono stato delle scaffalature e dei sistemi in uso nei magazzini. La norma stabilisce l’utilizzatore è tenuto a implementare una verifica periodica per non esporre gli operatori a rischi prevedibili e la periodicità di verifica dev’essere eseguita da tecnici esperti con cadenza annuale. Il tecnico dovrà rilasciare una relazione sullo stato del magazzino e delle strutture analizzate specificando le osservazioni e gli interventi per ridurre o eliminare i rischi prevedibili.

La norma impone di adottare un metodo di verifica che analizza il danno e lo classifica in tre livelli:

 VERDE:

I componenti del magazzino o della scaffalatura sono sicuri ed idonei. Le attrezzature possono essere utilizzate mantenendo il controllo periodico annuale.

 GIALLO:

Necessario un intervento di riparazione rapido per la sostituzione dell’elemento danneggiato. Il magazzino o la scaffalatura dev’essere immediatamente scaricata fino al momento dell’intervento

 ROSSO:

Impone di scaricare immediatamente la struttura, limitare l’accesso alla zona circostante la scaffalatura ed eseguire immediatamente l’intervento di ripristino.

La relazione tecnica elaborata dal professionista dev’essere custodita in azienda ed esibita alle autorità competenti quando richiesto.

La norma UNI EN 15635 impone inoltre la nomina di un responsabile di magazzino definito come “PRES”. Normalmente tale figura è interna all’azienda e si occupa dei controlli periodici settimanali o mensili e di segnalare eventuali problemi riscontrati.

Lo Studio Tecnico Mansoldo offre il servizio periodico di verifica dell’integrità strutturale delle scaffalature e dei magazzini come definito dalla norma in special modo:

  • Rilievo e disegno del layout del magazzino
  • Controllo visivo sull’integrità dei componenti strutturali
  • Controllo visivo sul fissaggio a terra delle scaffalature
  • Controllo della presenza dei fermi di sicurezza
  • Rilievo fotografico con evidenza delle anomalie
  • Classificazione del livello di danno delle scaffalaure
  • Redazione del rapporto di verifica ispettiva